La Venosan Acireale vince gara uno in casa e si porta in vantaggio nella serie contro Racalmuto

logo_big1

La Venosan Basket Acireale fa sua gara 1 della semifinale playoff con Racalmuto per 67 a 64 al termine di un incontro che ha tenuto incollata al proprio posto fino alla fine la magnifica cornice di pubblico del PalaVolcan.

La Venosan Basket Acireale fa sua gara 1 della semifinale playoff con Racalmuto per 67 a 64 al termine di un incontro che ha tenuto incollata al proprio posto fino alla fine la magnifica cornice di pubblico del PalaVolcan. Partita intensa e tirata per tutti i 40 minuti, con Acireale che chiude il primo quarto sul 22 a 14 dando l’impressione di poter definitivamente indirizzare l’inerzia della gara nella direzione dei granata di casa. Ma ciò non accade, ed il quintetto acese col passare dei minuti perde lucidità sotto canestro dando via libera a De Bartolo (16 punti per lui) ed all’ex Campi (13 punti con 5 su 9 da due), che confezionano il contro break di 9 a 16 per i biancorossi di Cardillo chiudendo il 2° quarto sotto solo di 1 (31 a 30).

Al ritorno dall’intervallo lungo, due canestri di Leoncavallo ed una tripla di Pietro Marzo lanciano ancora Acireale sul +7, ma Racalmuto non molla; Mazza e Petrosino rastrellano rimbalzi, anche per gli errori banali degli atleti di coach Foti, mentre Petrucci (17 punti) colpisce dalla lunga distanza. E’ un continuo superarsi nel punteggio, con Acireale che riesce a difendere bene (alla fine solo 64 punti per gli ospiti) ma si perde in attacco. Addirittura Racalmuto chiude i penultimi dieci minuti in vantaggio (48 a 51), con tre liberi di Petrucci.

Ultimo quarto al cardiopalma, con Racalmuto che a 4 minuti dalla fine è avanti di sette, ma un recupero di Leoncavallo e la conseguente schiacciata danno di nuovo fiato ai polmoni acesi.

Di Dio e Pietro Marzo recuperano palloni in difesa mentre Naso colpisce ben due volte da tre punti portando al pareggio la propria squadra (55 a 55). La partita prosegue punto a punto, ma un fallo tecnico ed un antisportivo, commesso ai danni di Alberto Marzo lanciato in contropiede, portano Davide Naso in lunetta: 3 su 4 per lui ed Acireale va sul più 3 a 13 secondi dalla fine (67 a 64). Ultimo attacco di Racalmuto, ma il disperato tentativo da tre punti per il pareggio si infrange sul tabellone consegnando la vittoria alla Venosan.

Ottima prova di Racalmuto che ha saputo sfruttare bene gli uomini a disposizione e soprattutto le amnesie al tiro dei granata. Un po’ sottotono l’Acireale che ha qualche cosa da sistemare in vista di gara 2, fissata per Giovedì 24 maggio alle ore 20.30 al “Gigi Salemi” di Racalmuto. Una eventuale sconfitta acese riporterebbe la serie di nuovo al PalaVolcan Domenica 27 Maggio alle ore 18.00 per gara 3.

Acireale: Marzo P. (12), Leoncavallo (17), Selmi (3), Doati (1), Di Dio (4), Naso (22), Paolantonio, Martello, Marzo A. (8), Vazzana

All.re: Foti

Assistente:Balbo

Tiri liberi:13 su 20

Tiri da due: 21 su 51

Tiri da tre: 4 su 20

Racalmuto: Campi (13),Toto, De

bartolo (16), Manto, Campanella, Fathallah, Sanicola (2), Petrucci (17), Mazza

(8), Petrosino (8)

All.re: Cardillo

Assistente: Di Marco

Tiri liberi: 7 su 13

Tiri da due: 18 su 37

Tiri da tre: 7 su 20

Usciti 5 falli: De Bartolo

Parziali: 1° quarto 22 a 14; 2°

q. 9 a 16; 3° q. 17 a 21; 4° q. 19 a 13

Arbitri: Raimondo di Roma e Verolino di Ciampino.