Monthly Archives: maggio 2012

L’under 13 pareggia(49-49) a Ragusa e accede alla finale regionale.

logo_big1

Il 2 giugno alle 19.00 semifinale contro Leonardo Palermo.

Giuseppe Pulvirenti(11 punti),Aldo Vassallo(6 punti) e Giorgio Gulisano i migliori per i granata.

La Venosan basket Acireale pareggia a Ragusa 49-49 e accede alla finale regionale under 13 che si disputerà a Ragusa il 2 e 3 giugno.  I ragazzi di coach Balbo soffrono i primi due quarti e subiscono la giornata di grazia di Iannelli.

Chiudono sotto di nove il secondo quarto(32-23) ma negli ultimi due tempi riescono a spegnere il punto di riferimento degli avversari e ribaltano la gara spingendosi fino al + 8 a quattro minuti dalla fine (47-39).

Gli ultimi minuti vedono la veemente reazione della squadra di casa che sortisce solamente il raggiungimento della parità.

In virtù della vittoria di andata gli acesi si sono qualificati alla finale regionale.

Grande soddisfazione nel team granata per questo risultato che pone gli acesi tra le prime quattro formazioni della regione.

L’under 13 fa sua l’andata dello spareggio interprovinciale contro Ragusa 49-44

logo_big1

La Venosan Basket Acireale vince la gara di andata dello spareggio per accedere alla finale under 13. Francesco Garozzo(10 punti),Enrico Panebianco(10 punti),Venticinque (7 punti) i migliori per i granata.

Finisce 49-44 l’andata dello spareggio interprovinciale tra Basket Acireale e Pegaso Ragusa.

Una partita dove i giovanissimi protagonisti si sono lasciati prendere dall’emozione dando vita ad una gara vibrante ma con molti errori.

Alla fine ha vinto Acireale che ha avuto in Panebianco e Garozzo i trascinatori, con i canestri decisivi di Pulvirenti e Vassallo.

Il ritorno è previsto a Ragusa mercoledì 30 alle ore 17.00 e la vincente di questo doppio confronto accederà alla finale regionale che si disputerà sempre a Ragusa il 2 e 3 giugno.

La Venosan Acireale conquista una storica finale di playoff vincendo gara 2 a Racalmuto

logo_big1

Traguardo storico per la Venosan Basket Acireale che battendo Racalmuto anche in gara due porta la serie sul 2 a 0 conquistando la finale promozione del Campionato Nazionale di Serie C contro Trapani

BASKET SEMIFINALE PLAYOFF DNC MONTENAPOLEONE RACALMUTO 69

VENOSAN ACIREALE 72

Traguardo storico per la Venosan Basket Acireale che battendo Racalmuto anche in gara due porta la serie sul 2 a 0 conquistando la finale promozione del Campionato Nazionale di Serie C contro Trapani, che ha chiuso la sua serie in maniera analoga contro la Vis Reggio Calabria.

Grande soddisfazione per l’obiettivo raggiunto, per aver portato uno spicchio di PalaVolcan al “Gigi Salemi”, per aver condotto una gara due sempre in vantaggio ed essere riusciti ad arginare l’arrembante reazione finale dei padroni di casa. Acireale parte subito forte, grazie alle percussioni di Tomas Di Dio (alla fine 20 punti per lui con un lusinghiero 8 su 10 dal campo), ed al contributo sotto canestro dei lunghi Leoncavallo (17 punti, 4 rimbalzi e 6 recuperi) e Naso (20 punti), a fronte di Mazza e Petrosino che, al contrario di gara 1, hanno racimolato appena 4 punti in due.

Comunque i granata chiudono il quarto in vantaggio 11 a 27 con un canestro sottomisura di Paolantonio. Nei secondi dieci minuti i padroni di casa reagiscono con De Bartolo (21 punti e 7 su 8 da due punti) e con Petrucci (17 punti), cui risponde Doati con due triple, ma il quarto è appannaggio biancorosso per 18 a 11.

Si va così all’intervallo lungo sul 29 a 38 per la Venosan. Il terzo quarto si apre subito con Racalmuto che riceve molto dalle iniziative di Fathallah, anch’egli in doppia cifra (10 punti), e di Campi, portandosi al quinto minuto sotto solo di due (42 a 44); ma Acireale recupera diversi palloni, Pietro Marzo mette a segno una tripla e Selmi in contropiede porta i suoi sul 42 a 49.

Il quarto si chiude con un parziale di perfetta parità 21 a 21, 50 a 59 sul tabellone. Ultimi dieci minuti, Racalmuto cerca di riportare in parità la serie e Acireale trova qualche difficoltà in attacco, ma aumenta l’intensità difensiva sporcando le conclusioni avversarie o costringendo Canicola e compagni ad infrazioni di passi. Punteggio sul 60 a 66 quando mancano cinque minuti alla fine. Fathallah mette la tripla del meno tre (63 a 66), Leoncavallo segna due tiri liberi, risponde Campi con una azione da tre punti. Ancora De Bartolo dall’area e con un libero porta Racalmuto al meno 1 (69 a 70). Grande difesa acese con recupero palla ad 1 secondo e 11 decimi dalla sirena. Naso subisce fallo ma è di ghiaccio nel mettere a segno i due liberi del 69 a 72. Manca adesso 1 secondo. Time –out di coach Cardillo. Rimessa in zona d’attacco: Acireale sporca per ben due volte la rimessa. Sette decimi, poi 4 decimi di secondo. Infine è Petrucci a tentare ancora una volta la tripla del pareggio che non va. La Venosan Acireale è in finale e può finalmente liberare la propria gioia davanti ai propri sostenitori giunti a Racalmuto per sostenere la squadra in un momento così importante. Racalmuto chiude la sua avventura, dunque, in semifinale, ma si è confermata compagine di alto livello per il secondo anno consecutivo pagando oltremisura le assenze di Raneri prima e Giusti dopo senza nulla togliere a tutti gli altri della rosa. La Venosan Basket Acireale è quindi in finale contro Trapani. Domenica 3 Giugno gara 1 a Trapani ore 18.00. Mercoledì 6 gara 2 al PalaVolcan alle ore 20.30.

Racalmuto: Campi (15), De Bartolo (21), Manto, Toto, Campanella, Fathallah (10), Sanicola (2), Mazza, Petrucci (17), Petrosino (4) All.re: Cardillo Assistenti: Di Marco e Caramanno Usciti 5 falli: Campi

Tiri da due :19 su 32

Tiri da tre: 6 su 17

Tiri liberi: 13 su 24

Rimbalzi difensivi: 16

Rimbalzi offensivi: 7

Acireale: Marzo P. (7), Leoncavallo (17), Selmi (2), Martello, Doati (6), Di Dio (20), Naso (12), Paolantonio (4), Marzo A. (4), Vazzana All.re: Foti Assistente: Balbo

Tiri da due: 25 su 39

Tiri da tre: 4 su 16

Tiri liberi: 10 su 18

Rimbalzi difensivi: 14

Rimbalzi offensivi: 8

Parziali: 1° quarto 11-27; 2° q. 18-11; 3° q. 21-21; 4° q. 19-13

Arbitri: Borghi Luigi di Cucciago (CO) e Gazzè Marco di Alzate Brianza (CO)

La Venosan Acireale vince gara uno in casa e si porta in vantaggio nella serie contro Racalmuto

logo_big1

La Venosan Basket Acireale fa sua gara 1 della semifinale playoff con Racalmuto per 67 a 64 al termine di un incontro che ha tenuto incollata al proprio posto fino alla fine la magnifica cornice di pubblico del PalaVolcan. La Venosan Basket Acireale fa sua gara 1 della semifinale playoff con Racalmuto per 67 a 64 al termine di un incontro che ha tenuto incollata al proprio posto fino alla fine la magnifica cornice di pubblico del PalaVolcan. Partita intensa e tirata per tutti i 40 minuti, con Acireale che chiude il primo quarto sul 22 a 14 dando l’impressione di poter definitivamente indirizzare l’inerzia della gara nella direzione dei granata di casa. Ma ciò non accade, ed il quintetto acese col passare dei minuti perde lucidità sotto canestro dando via libera a De Bartolo (16 punti per lui) ed all’ex Campi (13 punti con 5 su 9 da due), che confezionano il contro break di 9 a 16 per i biancorossi di Cardillo chiudendo il 2° quarto sotto solo di 1 (31 a 30). Al ritorno dall’intervallo lungo, due canestri di Leoncavallo ed una tripla di Pietro Marzo lanciano ancora Acireale sul +7, ma Racalmuto non molla; Mazza e Petrosino rastrellano rimbalzi, anche per gli errori banali degli atleti di coach Foti, mentre Petrucci (17 punti) colpisce dalla lunga distanza. E’ un continuo superarsi nel punteggio, con Acireale che riesce a difendere bene (alla fine solo 64 punti per gli ospiti) ma si perde in attacco. Addirittura Racalmuto chiude i penultimi dieci minuti in vantaggio (48 a 51), con tre liberi di Petrucci. Ultimo quarto al cardiopalma, con Racalmuto che a 4 minuti dalla fine è avanti di sette, ma un recupero di Leoncavallo e la conseguente schiacciata danno di nuovo fiato ai polmoni acesi. Di Dio e Pietro Marzo recuperano palloni in difesa mentre Naso colpisce ben due volte da tre punti portando al pareggio la propria squadra (55 a 55). La partita prosegue punto a punto, ma un fallo tecnico ed un antisportivo, commesso ai danni di Alberto Marzo lanciato in contropiede, portano Davide Naso in lunetta: 3 su 4 per lui ed Acireale va sul più 3 a 13 secondi dalla fine (67 a 64). Ultimo attacco di Racalmuto, ma il disperato tentativo da tre punti per il pareggio si infrange sul tabellone consegnando la vittoria alla Venosan. Ottima prova di Racalmuto che ha saputo sfruttare bene gli uomini a disposizione e soprattutto le amnesie al tiro dei granata. Un po’ sottotono l’Acireale che ha qualche cosa da sistemare in vista di gara 2, fissata per Giovedì 24 maggio alle ore 20.30 al “Gigi Salemi” di Racalmuto. Una eventuale sconfitta acese riporterebbe la serie di nuovo al PalaVolcan Domenica 27 Maggio alle ore 18.00 per gara 3.

Acireale: Marzo P. (12), Leoncavallo (17), Selmi (3), Doati (1), Di Dio (4), Naso (22), Paolantonio, Martello, Marzo A. (8), Vazzana All.re: Foti Assistente:Balbo

Tiri liberi:13 su 20

Tiri da due: 21 su 51

Tiri da tre: 4 su 20

Racalmuto: Campi (13),Toto, De bartolo (16), Manto, Campanella, Fathallah, Sanicola (2), Petrucci (17), Mazza (8), Petrosino (8) All.re: Cardillo Assistente: Di Marco Tiri liberi: 7 su 13 Tiri da due: 18 su 37 Tiri da tre: 7 su 20 Usciti 5 falli: De Bartolo Parziali: 1° quarto 22 a 14; 2° q. 9 a 16; 3° q. 17 a 21; 4° q. 19 a 13

Arbitri: Raimondo di Roma e Verolino di Ciampino.

La Venosan Acireale vince gara uno in casa e si porta in vantaggio nella serie contro Racalmuto

logo_big1

La Venosan Basket Acireale fa sua gara 1 della semifinale playoff con Racalmuto per 67 a 64 al termine di un incontro che ha tenuto incollata al proprio posto fino alla fine la magnifica cornice di pubblico del PalaVolcan.

La Venosan Basket Acireale fa sua gara 1 della semifinale playoff con Racalmuto per 67 a 64 al termine di un incontro che ha tenuto incollata al proprio posto fino alla fine la magnifica cornice di pubblico del PalaVolcan. Partita intensa e tirata per tutti i 40 minuti, con Acireale che chiude il primo quarto sul 22 a 14 dando l’impressione di poter definitivamente indirizzare l’inerzia della gara nella direzione dei granata di casa. Ma ciò non accade, ed il quintetto acese col passare dei minuti perde lucidità sotto canestro dando via libera a De Bartolo (16 punti per lui) ed all’ex Campi (13 punti con 5 su 9 da due), che confezionano il contro break di 9 a 16 per i biancorossi di Cardillo chiudendo il 2° quarto sotto solo di 1 (31 a 30).

Al ritorno dall’intervallo lungo, due canestri di Leoncavallo ed una tripla di Pietro Marzo lanciano ancora Acireale sul +7, ma Racalmuto non molla; Mazza e Petrosino rastrellano rimbalzi, anche per gli errori banali degli atleti di coach Foti, mentre Petrucci (17 punti) colpisce dalla lunga distanza. E’ un continuo superarsi nel punteggio, con Acireale che riesce a difendere bene (alla fine solo 64 punti per gli ospiti) ma si perde in attacco. Addirittura Racalmuto chiude i penultimi dieci minuti in vantaggio (48 a 51), con tre liberi di Petrucci.

Ultimo quarto al cardiopalma, con Racalmuto che a 4 minuti dalla fine è avanti di sette, ma un recupero di Leoncavallo e la conseguente schiacciata danno di nuovo fiato ai polmoni acesi.

Di Dio e Pietro Marzo recuperano palloni in difesa mentre Naso colpisce ben due volte da tre punti portando al pareggio la propria squadra (55 a 55). La partita prosegue punto a punto, ma un fallo tecnico ed un antisportivo, commesso ai danni di Alberto Marzo lanciato in contropiede, portano Davide Naso in lunetta: 3 su 4 per lui ed Acireale va sul più 3 a 13 secondi dalla fine (67 a 64). Ultimo attacco di Racalmuto, ma il disperato tentativo da tre punti per il pareggio si infrange sul tabellone consegnando la vittoria alla Venosan.

Ottima prova di Racalmuto che ha saputo sfruttare bene gli uomini a disposizione e soprattutto le amnesie al tiro dei granata. Un po’ sottotono l’Acireale che ha qualche cosa da sistemare in vista di gara 2, fissata per Giovedì 24 maggio alle ore 20.30 al “Gigi Salemi” di Racalmuto. Una eventuale sconfitta acese riporterebbe la serie di nuovo al PalaVolcan Domenica 27 Maggio alle ore 18.00 per gara 3.

Acireale: Marzo P. (12), Leoncavallo (17), Selmi (3), Doati (1), Di Dio (4), Naso (22), Paolantonio, Martello, Marzo A. (8), Vazzana

All.re: Foti

Assistente:Balbo

Tiri liberi:13 su 20

Tiri da due: 21 su 51

Tiri da tre: 4 su 20

Racalmuto: Campi (13),Toto, De

bartolo (16), Manto, Campanella, Fathallah, Sanicola (2), Petrucci (17), Mazza

(8), Petrosino (8)

All.re: Cardillo

Assistente: Di Marco

Tiri liberi: 7 su 13

Tiri da due: 18 su 37

Tiri da tre: 7 su 20

Usciti 5 falli: De Bartolo

Parziali: 1° quarto 22 a 14; 2°

q. 9 a 16; 3° q. 17 a 21; 4° q. 19 a 13

Arbitri: Raimondo di Roma e Verolino di Ciampino.

 

Domenica 20 alle 18.00 gara uno di semifinale play-off per la serie B

logo_big1

Venosan Basket Acireale – Racalmuto si riaffrontano dopo un anno per l’accesso alla finale.

La Venosan Basket Acireale si presenta al gran completo per gara uno di semifinale play-off contro Racalmuto.

A parte Doati che dovrà ancora far uso della maschera protettiva tutti gli atleti a disposizione di coach Foti sono in ottimo stato di forma.

Contro un Racalmuto privo della stella Giusti si dovrà giocare con la massima concentrazione per raggiungere la finale.

Appuntamento domenica 20 al PalaVolcan alle 18.00 per Venosan-Racalmuto.

 

L’under 13 di coach Balbo CAMPIONE PROVINCIALE

logo_big1

Dopo aver superato in semifinale Mascalucia per 73-58 i giovani granata vincono la finale contro Gravina 54-45.
L’under 13 Venosan Basket Acireale è campione provinciale.

Dopo aver superato in semifinale Mascalucia (Garozzo 15,Panebianco 15,Pulvirenti 14,Lorefice 9) per 73-58 giocando una buona pallacanestro, i giovanissimi acesi si sono ripetuti in finale contro il Gravina con una gara giocata su ritmi altissimi che ha premiato la rapidità di Pulvirenti,Gulisano e Venticinque che hanno asfissiato i portatori di palla avversari,la difesa di Lorefice e Panebianco su La Mantia e D’Uscio e a completare l’opera il monumentale Ciccio Garozzo padrone dei tabelloni.        Finisce 54-45 tra il tripudio dei numerosi tifosi granata.

BASKET ACIREALE:Panebianco 13,Venticinque 10,Garozzo 11,Borzì 2,Massimino 6,Pulvirenti 6,Gulisano 2,Lorefice 4,Chen,Cerame,Vassallo, Foti. All.:Balbo

GRAVINA:Garozzo 8,D’Uscio 9,Drago 2,La Mantia 12,Chillemi 5,Roccella 2,Di Guardo 4,Ximenes,Angirello,Nicolosi,Scuderi,La Spina.All.:Proietto

Arbitri:La Macchia e De Giorgio di Giarre

Parziali: 20-14 ** 26-27 ** 42-33 ** 54-45

La Venosan espugna Marsala in gara 2 74-50 e vola in semifinale

logo_big1

Domanica 20 maggio riedizione della semifinale dello scorso anno.

Alle 18.00 al PalaVolcan Venosan Acireale- Racalmuto.

I granata sempre in vantaggio chiudono la serie.

La Venosan Acireale vince gara 1 al PalaVolcan nella serie contro Marsala

logo_big1

La Venosan Acireale batte Marsala in gara 1 dei quarti di finale playoff e si porta sull’uno a zero nella serie.

BASKET CAMPIONATO NAZIONALE DIVISIONE C

QUARTI DI FINALE PLAYOFF GARA 1

VENOSAN ACIREALE 96

NUOVA PALL. MARSALA 63

La Venosan Acireale batte Marsala in gara 1 dei quarti di finale playoff e si porta sull’uno a zero nella serie. Partenza al rallentatore per i granata, che sbagliano più del dovuto dando via libera a Festino (il migliore dei suoi con 28 punti) e a Sisto (19 punti), per lanciare Marsala sul più 8 dopo dieci minuti, 13 a 21. La musica però cambia subito nel secondo quarto, con il collettivo acese che comincia a inquadrare con continuità il canestro, trovando il sorpasso dopo appena cinque minuti con due triple consecutive di Luca Doati (che nonostante la maschera protettiva vede bene il canestro). E’ ancora Doati a chiudere con una tripla il parziale di 30 a 11 che porta Acireale sul più 11 (43 a 32). Al ritorno dall’intervallo lungo, la Venosan accelera ancora mentre coach Grasso, eccetto Festino e Sisto, non riceve nulla dagli altri componenti del roster. Solo 7 punti per Saccà e 5 per Giacalone, che poi uscirà per raggiunto limite di falli. Marsala non c’è più, mentre Naso colpisce ripetutamente dalla media distanza fino al 28 a 16 che chiude il terzo quarto. Nel frattempo Marsala perde Grillo per infortunio, ma l’andamento della gara non si sposta di una virgola con la compagine di casa che anche negli ultimi dieci minuti registra 25 punti fatti contro 16 subiti. Solo 8 tiri liberi per il team lilibetano con 4 messi a segno, mentre Acireale è stata più pericolosa e meno prevedibile andando in lunetta 21 volte, con 16 punti realizzati. La Venosan, dunque, si porta 1 a 0 nella serie guardando già a gara 2, fissata per Giovedì 10 Maggio alle ore 21.15 presso il Centro Sportivo di Petrosino, nei pressi di Marsala. Una vittoria acese chiuderebbe la serie mentre la sconfitta riporterebbe Marsala di nuovo al PalaVolcan, Domenica 13 maggio per la disputa della bella.

Acireale: Marzo P. (4), Leoncavallo (13), Selmi (10), Doati (11), Di Dio (10), Naso (16), Paolantonio (7), Arcidiacono (2), Marzo A. (14), Vazzana (9)

All.re: Foti

Assistente: Balbo

Tiri liberi: 16 su 21

Tiri da due: 28 su 44

Tiri da tre: 8 su 18

Marsala: Festino (28), Fornasari (2), Sisto (19), D’arrigo, Giacalone (5), Pollina, Grillo, Baggioli, Pellegrino, Saccà (9)

All.re: Grasso

Tiri lIberi: 4 su 8

Tiri da due: 22 su 39

Tiri da tre: 5 su 16

Usciti 5 falli: Giacalone.

Parziali: 1° quarto 13 a 21; 2° q. 30 a 11; 3° q. 28 a 15; 4° q. 25 a 16

Arbitri: Nuara di Legnago (Verona) e D’Avanzo di Albignasego (Padova

E’ l’ora dei play-off.La Venosan affronta Marsala domenica 6 maggio alle18.00

logo_big1

Il PalaVolcan ospiterà un anteprima con la gara Esordienti(nati 200/2001) PGS TRINACRIA-ZAFFERANA alle 15.30.

Partono i play-off e la venosan Acireale seconda classificata incontra il Marsala piazzatosi al settimo posto.

I granata sperano di poter schierare Doati per presentarsi al completo nella prima gara del quarto di finale.

Tutto il resto della rosa e disponibile e recuperato per gara uno contro i lilibetani.

Appuntamento alle 18.00 al PalaVolcan.