Monthly Archives: dicembre 2011

Seconda sconfitta consecutiva per l’Edil Tomarchio

logo_big1

Gli acesi cedono al Racalmuto 87-70

Un’altra partenza abulica penalizza l’Edil Tomarchio a cui non servono i vari tentativi di rimonta.

Il Racalmuto giocando in maniera ordinata fa sua la gara riuscendo quasi nel tentativo di ribaltare la differenza canestri.

I dirigenti,lo staff tecnico e medico e gli atleti della Venosan Basket Acireale augurano Buon Natale

logo_big1

Auguri a tutti i tifosi,simpatizzanti ed alle società appartenti al gruppo.

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

I dirigenti,lo staff tecnico e medico e gli atleti della Venosan Basket Acireale augurano Buon Natale

logo_big1

Auguri a tutti i tifosi,simpatizzanti ed alle società appartenti al gruppo.

 

Buon Natale e Felice Anno Nuovo.

La Venosan chiude il 2011 con una limpida vittoria sul Gravina 93-66

logo_big1

Primo quarto equilibrato poi i granata,pur privi di Selmi e Vazzana dilagano consolidando il secondo posto.

L’ultima gara ufficiale del 2011 regala un felice natale al sodalizio acese con una netta vittoria nel derby contro il Gravina.

La gara presentava importanti defezioni da entrambe le parti,per gli acesi Selmi e Vazzana,per gli ospiti l’ex Vitale.

Un primo quarto equilibrato con il Gravina sostenuto da Consoli restava l’unico spunto di interesse del derby.P. Marzo e Di Dio con improvvise accelerazioni scavavano il primo solco,Doati all’inizio del terzo quarto metteva la parola fine alla gara con due triple consecutive.

Troppo netto il divario tra le due formazioni con il Gravina che sta comunque disputando un ottimo campionato.

I progressi e l’intensità nel gioco espressi dalla Venosan hanno trovato conferma in una gara difficile ed imprevedibile con tutti gli uomini di Foti in ottima forma.

Appuntamento alla ripresa del campionato il 5 gennaio.

 

 

I granata saranno impegnati a S.Filippo del Mela

La Venosan Acireale domenica 18 al PalaVolcan ospita il Gravina

logo_big1

La Venosan chiude il doppio appuntamento casalingo ed il 2011 affrontando nel derby il Gravina

Il penultimo turno del girone di andata vedrà la Venosan affrontare il Gravina al palaVolcan al gran completo.

Il secondo posto in classifica ,accompagnato da prove confortanti e determinate, ha dato grosso morale a coach Foti ed alla sua squadra che si apprestano ad affrontare il Gravina di Minnella reduce dalla sconfitta casalinga di domenica scorsa nell’altro derby contro Paternò.

Un derby è sempre un derby e ci si aspetta una partita intensa e spettacolare e che vedrà un notevole afflusso di spettatori con larga rappresentanza ospite.

Inizio alle ore 18.00

Vittoria casalinga per la Venosan Acireale che travolge la Eco Services Audax Reggio Calabria

logo_big1

Finalmente Venosan! Non tanto per il punteggio ma per l’approccio a una gara sulla carta facile, che Acireale col trascorrere dei minuti ha reso ancor più semplice mantenendo la giusta concentrazione e attenzione per tutto l’arco della gara.

VENOSAN ACIREALE 118

AUDAX REGGIO CALABRIA 66

Finalmente Venosan! Non tanto per il punteggio ma per l’approccio a una gara sulla carta facile, che Acireale col trascorrere dei minuti ha reso ancor più semplice mantenendo la giusta concentrazione e attenzione per tutto l’arco della gara.

Con Alberto Marzo in infermeria per un problema a una gamba, la Venosan parte con Pietro Marzo, Leoncavallo e Naso sotto i tabelloni, Di Dio e Doati esterni.

E’ subito 5 a 0 per Acireale con Naso e Doati, che mette a segno la prima delle sue 6 triple (per lui, 6 su 7 dalla lunga distanza alla fine) e subito l’Ecoservice Reggio Calabria comincia a vedere le streghe. Intensità e determinazione e il quintetto granata vola sul 33 a 17 al primo quarto. Coach Foti ruota i propri atleti e riceve risposte da tutti, in termini di punti e di gioco (la voce assist segna un bel 19). Reggio non riesce ad arginare i lunghi acesi, Leoncavallo viene spesso pescato bene sotto canestro, ma fa solo 6 su 13 conquistando 10 rimbalzi; Naso, da parte sua, fa 5 su 5, mentre Di Dio recupera 3 palloni. All’intervallo lungo si va sul 66 a 34.

Gara chiusa ma Acireale non commette l’errore di adagiarsi sul punteggio indicato dal tabellone. Piuttosto continua a macinare gioco confezionando anche pregevoli azioni offensive e trovando in Selmi (7 su 7 da due punti) e Paolantonio (10 su 12 da due con 9 rimbalzi), due ottimi interpreti della manovra acese. Vazzana segna 14 punti con un 5 su 8 dal perimetro e c’è spazio anche per i giovani Martello ed Arcidiacono, quest’ultimo autore di una buona prova in difesa e con 1 su 3 al tiro. Ultimi due quarti con la Venosan che non tira i remi in barca e Reggio Calabria che con Sergi (17 punti) e Barreca (10 punti) registra gli unici due atleti di coach Dari in doppia cifra. La Venosan presenta, invece, ben 7 atleti con più di dieci punti a referto ed una differenza positiva tra palle recuperate e perse (19 contro 12). Il risultato finale è 118 a 66.

Il prossimo turno vedrà la Venosan Basket Acireale, ancora in casa prima della sosta natalizia, contro il Gravina alle ore 18.00 Domenica 18 Dicembre.

Basket

Acireale: Marzo P. (7), Leoncavallo (18), Selmi (17), Doati (18), Di Dio (11), Martello, Vazzana (14), Paolantonio (20), Naso (11), Arcidiacono (2)

All.re Foti

Assistente Balbo

Tiri da due

40 su 62

Tiri da tre

8 su 13

Tiri liberi

14 su 20

Rimbalzi

difesa 24

Rimbalzi

attacco 14

Reggio

Calabria: Costantino (9), Meduri (5), Barreca (10), Salvatico (2), Iero, Cerami(9), Sergi (17), Canale (7), Brienza (7)

All.re Dari

Tiri liberi:

7 su 10.

Parziali: 1°

quarto 33 a 17; 2° quarto 33 a 17; 3°quarto 25 a 13; 4° quarto 27 a 13

Arbitri:

Marinelli e Taliani di Rieti

Domenica alle 18.00 al PalaVolcan la Venosan affronta l’Audax Reggio Calabria

logo_big1

Tra i granata assente Alberto Marzo per infortunio.

Il primo del doppio appuntamento casalingo vedrà la Venosan affrontare l’ultima squadra di Reggio Calabria l’Audax.

L’obiettivo di una tranquilla salvezza per i calabri non deve essere sottovalutata da Paolantonio e compagni che,riagguantato il secondo posto,devono mostrare miglioramenti nella contunuità e nel rendimento.

Appuntamento alle 18.00 al PalaVolcan con gli acesi che saranno privi di Alberto Marzo per infortunio.

La Venosan vince a Canicattì 62-45

logo_big1

Partita tesa con punteggio basso.Vazzana miglior relaizzatore degli acesi con 14 punti seguito da Pietro Marzo con 10.

Ritorna vittoriosa la Venosan dall’anticipo di Canicattì in una patita starna ,dal punteggio basso ma sempre saldamente in mano agli acesi.

Domenica alle 18.00 appuntamento al PalaVolcan contro l’Audax Reggio Calabria.

La Venosan oggi a Canicattì per il turno infrasettimanale alle 21.00

logo_big1

La Venosan al gran completo a Canicattì con il rientro di Enrico Martello.

La Venosan in anticipo sul turno infrasettimanale dell’Immacolata si reca a Canicattì per affrontare alle 21.00 la formazione di coach Zugno. Le due squadre,splendide protagoniste degli ultimi due campionati,si presentano alla sfida con squadre completamente rinnovate.

Giovanissima ed argentina la formazione di casa,esperta ed ambizioni di primato per la squadra acese.

I granata al gan completo registrano il gradito ritorno dall’infortunio di Enrico Martello.

La Venosan Acireale mantiene l’imbattibilità in casa e supera anche il Veolia Rosarno

logo_big1

Dopo due trasferte consecutive la Venosan Acireale torna al PalaVolcan regolando l’avversario di turno, il Rosarno, col punteggio di 79 a 61

 

VENOSAN ACIREALE 79

ROSARNO 61

 

Dopo due trasferte consecutive la Venosan Acireale torna al PalaVolcan regolando l’avversario di turno, il Rosarno, col punteggio di 79 a 61. Ma i 18 punti di scarto, che ci stanno fra l’altro, non danno l’esatto andamento della gara che gli acesi, al solito, iniziano un po’ in sordina, con diversi errori sotto canestro associati a possessi persi abbastanza banalmente.

Sotto i tabelloni, dove il dominio acese dovrebbe essere netto, Naso e leoncavallo latitano, mentre risulta più presente Paolantonio. Le conclusioni perimetrali registrano percentuali bassissime e Rosarno ne approfitta risultando più preciso al tiro con Pasquale Crucitti ed Antonio Iaria (25 punti per quest’ultimo, con 5 triple). Alfonso mette qualche gancio dal centro dell’area ed il primo quarto si chiude col solito canestro da oltre metà campo di Iaria. 14 a 23 il parziale per Rosarno. Acireale rientra in campo deciso a rimettere tutto a posto. Paolantonio fa sei punti di fila contribuendo a cambiare un po’ i connotati alla squadra, che crea più gioco ed opportunità offensive anche se in difesa offre maglie abbastanza larghe alla compagine ospite. E’ sintomatico il fatto che Acireale, in 40 minuti, commetta solo 8 falli. I secondi dieci minuti vedono dunque la Venosan operare il sorpasso sugli atleti calabresi (34 a 33). Al rientro dall’intervallo lungo i granata difendono meglio, ritrovano soprattutto Leoncavallo sotto canestro (16 rimbalzi in totale per lui e 5 su 9 da due punti) ed il bomber Doati, che sigla tre triple quasi di seguito mentre Rosarno comincia ad accusare i colpi degli esterni acesi. Alfonso ed Iaria ricevono poco da Rizzieri, mentre Brugalossi spesso è chiuso in area da raddoppi di Pietro Marzo e compagni. Il tempino si chiude sul 60 a 49 e gli ultimi dieci minuti recitano il medesimo canovaccio. Venosan che allunga, anche un massimo di più 23, con tre triple consecutive, due di Doati ed una di Vazzana. Rosarno, sempre con Iaria, limita i danni ed Acireale rimane ancora imbattuta al PalaVolcan. Il prossimo turno è un incontro infrasettimanale che porterà mercoledì 7 Dicembre alle ore 21.00 la Venosan Basket Acireale a Canicattì contro la squadra biancorossa allenata da coach Zugno.

Poi due gare casalinghe per coach Foti, l’11 Dicembre contro l’Audax Reggio Calabria ed il 18 Dicembre il derby contro Gravina.

Acireale: Marzo Pietro 1, Leoncavallo 13, Selmi 5, Doati 22, Di Dio 7, Naso 4, Paolantonio 8, Vazzana 9, Marzo Alberto 10, Arcidiacono

All.re: Foti

Assistente: Balbo

Rosarno: Crucitti pasquale 9, Brugalossi

7, Iaria 25, Rizzieri, Crucitti Antonio, Pronesti, Alfonso 14, Speranza 4, Donato

2, Ruggero

All.re: Gualtieri

Parziali: 1°quarto 14-23; 2°

quarto 20-10; 3° quarto 26-16; 4° quarto 19-12

Arbitri: Patti di Siracusa e Comito di Priolo